Ventimiglia, italiano ubriaco aggredisce marocchini e insulta i poliziotti intervenuti

Nelle vicinanze della Chiesa S. Agostino a Ventimiglia gli agenti della Polizia di Stato avvicinavano due soggetti stranieri, uno dei quali urlava di dolore mentre l’altro riferiva ai poliziotti che un uomo italiano aveva appena aggredito il suo compaesano senza alcuna motivazione ed era poi scappato.

I poliziotti della Questura rintracciavano in poco tempo l’autore dell’aggressione, un cinquantenne italiano ubriaco e con numerosi precedenti di polizia.

Alla vista degli agenti della Polizia l’uomo reagiva con minacce, insulti e opponendo resistenza a tutti i tentativi di calmarlo.

Dato lo stato di agitazione la Volante richiedevano l’intervento di un’autoambulanza, che trasportava l’aggressore in ospedale ove veniva sottoposto a cure disintossicanti.

La vittima dell’aggressione, un 37enne marocchino, da anni residente a Ventimiglia e titolare di un permesso di soggiorno per lavoro, anch’egli trasportato in ospedale per cure, veniva dimesso con una prognosi di guarigione di 30 giorni per una grave lesione del polso.

Incolume il suo amico 35enne, anch’esso marocchino e regolarmente residente a Ventimiglia.

In tarda notte l’aggressore, dopo essere uscito dal pronto soccorso, veniva denunciato all’Autorità Giudiziaria per lesioni, minacce e resistenza a pubblico ufficiale.

Vuoi aiutarci a rendere più completo l’articolo ? Scrivici..


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *