Rimpatri ed espulsioni, prosegue l’attività della Questura di Imperia

L’attività di controllo del territorio prosegue da parte della Polizia di Stato, in particolare nell’attività di verifica degli stranieri irregolari in Provincia di Imperia.

Inoltre seguita da un’effettiva attività di rimpatrio di coloro che non hanno titolo all’ingresso o alla permanenza nel nostro Paese.

In particolare, di chi annovera condanne o precedenti di polizia ed è da considerarsi soggetto “destabilizzante” per l’ordine e la sicurezza pubblica.

Si ricorda che negli ultimi 2 anni la Questura di Imperia figura tra le prime venti in Italia per numero di provvedimenti di espulsioni emessi e i rimpatri.

Nel corso dell’anno 2019 sono stati eseguiti 46 rimpatri, cui si aggiungono 2 partenze dal territorio nazionale su base volontaria, a seguito di rintraccio.

A questa risolutiva attività si aggiungono:

4 allontanamenti di cittadini comunitari per motivi di pubblica sicurezza, 17 accompagnamenti ai C.P.R., di cui 6 rimpatriati.

Il numero totale dei provvedimenti adottati, relativi alla trattazione degli stranieri extracomunitari per i quali non è stato possibile il rimpatrio, è di 219.

A corredo dell’azione di cui sopra, vi è l’attività di accoglienza, nell’ambito della quale sono stati emessi 7.970 permessi di soggiorno a vario titolo e inoltrate 500 richieste di asilo.

Vuoi aiutarci a rendere più completo l’articolo ? Scrivici..


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *