carolina-di-monaco-ventimiglia

Carolina di Monaco visita i minori al campo Roja

Recentemente, la Principessa Carolina di Monaco ha espresso la sua volontà di visitare il centro di accoglienza migranti a Ventimiglia. Il centro si trova nel Parco Roja, e la sua gestione è stata attualmente affidata alla Croce Rossa italiana.

Carolina di Monaco, da sempre dedita alle associazioni benefiche e al benessere delle persone più sfortunate, ha vestito i panni di presidente dell’associazione mondiale “Amici dell’Infanzia”. Grazie alla sua visita, ora i bambini immigrati potranno usufruire di una ludoteca apposita, dove trascorrere il proprio tempo. La ludoteca è stata inaugurata da Carolina in persona, rendendo felici i bambini presenti.

Carolina di Monaco in visita a Ventimiglia

È stato un momento creativo molto intimo e personale. I bambini del Parco Roja erano molto felici alla vista della principessa, che si è comportata con loro come una madre affettuosa.

All’arrivo della principessa Carolina di Monaco, è stato il prefetto di Imperia, Silvana Tizzano, a occuparsi di accoglierla con tutti gli onori del caso. Insieme alla principessa, è arrivata a Ventimiglia una delegazione del Principato di Monaco.

Era il 2 dicembre del 2003 quando Carolina di Monaco è stata ufficialmente riconosciuta come ambasciatrice Unesco. La principessa ha dedicato parte della sua vita alla protezione dell’infanzia, della famiglia e della donna.

Figlia dell’indimenticabile Grace Kelly e del principe Ranieri III di Monaco, la principessa Carolina non ha avuto una vita semplice, prima a causa della morte della padre e in seguito della prematura scomparsa, a soli 30 anni, del marito e grande amore della sua vita Stefano Casiraghi, per colpa di un incidente nautico.

L’inaugurazione della nuova ludoteca nel Parco Roja

Grazie all’intervento di Carolina nel Parco Roja, i bambini ora potranno sfruttare la ludoteca per divertirsi e imparare; saranno seguiti da educatori professionisti per integrarli in un futuro speriamo non molto lontano nelle eccellenze scolastiche italiane.

principessa Carolina di Monaco campo Roja

L’associazione “Amici dell’Infanzia” opera nel campo dell’istruzione dell’infanzia da tantissimo tempo: è una delle organizzazioni di fama mondiale. L’associazione è destinata ad organizzare eventi ludici, ricreativi e culturali.

Le attività benefiche della principessa Carolina di Monaco sono riconosciute e apprezzate in tutto il mondo. Con il suo aiuto concreto, a molti bambini è stato concesso e riconosciuto il diritto all’infanzia e allo studio. Ma non solo: molte donne hanno ritrovato la libertà e la voglia di rimettersi in gioco dopo abusi e disfatte.

La Croce Rossa gestisce il Parco Roja, un centro di accoglienza migranti

L’importanza della presenza di Carolina di Monaco a Ventimiglia ha portato un po’ di luce nel Parco Roja, che adesso può vantare di aver ospitato l’ambasciatrice Unesco. La Croce Rossa, che gestisce il parco e si occupa dei migranti, si è detta molto felice e orgogliosa dell’arrivo di Carolina e dell’inaugurazione della ludoteca.

Gestire un centro di accoglienza migranti richiede molti sacrifici e molto lavoro: servono beni di prima necessità, coperte, cibo in scatola, ma soprattutto serve dare una speranza concreta ai bambini che vivono in queste condizioni. Permettere loro di trascorrere del tempo per studiare e imparare è un passo molto importante verso il futuro.

Vuoi aiutarci a rendere più completo l’articolo ? Scrivici..


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *